VINCERE E VINCEREMO (perdere e perderemo…) Lui l’aveva pronosticato, certo…

Ultim’ora dell’Ansa, titolo: “Zapatero: Sono preoccupato per il polpo Paul”. Tranquillo, il suo ministro della Pesca Elena Espinosa ha assicurato che “lunedì, nel consiglio dei ministri dell’Unione europea, chiederà un divieto di pesca sul polpo Paul, perché non se lo mangino i tedeschi”. Ecco, anche l’ultimo mito della sinistra europea è caduto. Salviamo il soldato Paul! Il polpo dai pronostici infallibili è finito su Facebook, e ti pareva. La rete invasa da gruppi pro e contro. Adorato dagli spagnoli, minacciato dal resto del mondo. Hanno cominciato gli argentini: “Matemos al pulpo Paul si perdemos con Alemania” contava già 3.000 fan prima della partita. Delusi dalla sconfitta, in attesa di ritrovarselo tra le mani, gli argentini propongono soluzioni alternative per i prossimi Mondiali: “La tartaruga Jorge” e “Il yorkshire veggente”. In Spagna temono per la finale e sono ispirati da Giampiero Galeazzi: “Boona a paella cor porpo (Notti Mondiali, Rai)”. Da cui il gruppo “Hagemos paella de pulpo”, che ha già più di mille iscritti. Dato che il nostro Paul risiede in Germania (traditore!), un cittadino tedesco vuole dare il proprio contributo: si offre di rapirlo e inviarlo agli amici argentini per corriere. Maurizio Costanzo lo aspetta quest’estate sulla riviera romagnola. “Farà delle serate a pagamento, prevederà il futuro. A una donna dirà che si sposerà, ad un’altra che è cornuta”. Sempre da Notti Mondiali, Zazzaroni come al solito informato: “Paul ha tre cuori”. Simona Rolandi, per la precisione: “Nel 2008 disse che la Germania avrebbe vinto l’Europeo e invece vinse la Spagna”. Scommettete che tra poco qualcuno riuscirà a intervistarlo?

Dal polpo al porno. Da Repubblica.it si apprende dell’ennesima scommessa. “Arriva la proposta indecente della pornostar olandese Bobbi Eden che, se la nazionale arancione dovesse portare a casa la coppa del mondo, promette su Twitter di fare sesso con tutti i suoi contatti. Eccezionalmente i follower della più celebre attrice porno olandese sono passati in poco tempo da 5mila a 14mila con una media di mille ogni ora”. Siamo tutti olandesi!

ZZZIIPPPPP Trolley chiuso, si riparte La valigia sul letto, quella di un lungo viaggio…

Il Mondiale sta finendo, e un anno se ne va… Ivan Zazzaroni tristissimo, sta per lasciarci: “Se non ci fosse stato lo jabulani, avremmo seguito un torneo con ancor meno gol e pochissime emozioni. Presto lasceremo Johannesburg portandoci dietro una sgradevole sensazione, quella di aver vissuto per più di un mese in una Coverciano a maggioranza nera, una sorta di mega palestra tattica applicata al nulla. Qualcuno lo chiama ancora calcio”. Se avesse giocato lui… A proposito del pallone, Gene Gnocchi sulla Gazza: “Mancano tre giorni alla fine dei Mondiali e la domanda che si pongono tutti è: come utilizzare lo jabulani dopo le performance ai Mondiali? Intanto, un pallone lo ha comprato Capezzone: calcerà lo jabulani nella sala di Montecitorio e e in base a dove si indirizzerà il pallone deciderà con chi schierarsi”.

BAFANA BAFANA I nostri ragazzi Azzurro, il pomeriggio è troppo azzurro…

Fuori al primo turno, umiliati da quei mostri neozelandesi e slovacchi, spettatori del torneo, ma il nostro Mondiale l’abbiamo vinto pure quest’anno. “Anche con il muso lungo Cannavaro resta il più figo del Mondiale – scrive Federico Pistone del Corsera –. Non lo dicono i pizzaioli di Mergellina o un manipolo di ragazzine isteriche, ma 200 mila navigatori di un sito statunitense che di bellezza se ne intende, donde il nome: beautifulpeople.com”. Ora sì che ci sentiamo sollevati. Un altro capitolo delle avventure di Adriano: l’Imperatore è sbarcato a Roma e tra una dormita e l’altra prova ad allenarsi. Libero ne segue le gesta passo dopo passo, con la consueta sobrietà: “Appesantito e stravolto: Adriano ricorda il soldato Palla di Lardo del capolavoro Full Metal Jacket”. “Adriano rischia di stare nella Capitale – scrive Giampiero De Chiara – come un diabetico in una pasticceria: difficile resistere alle tentazioni”. Però è come sparare sulla Croce Rossa… Ancora Gene Gnocchi: “Ieri è stata una giornata difficile. Ero preoccupato per il calo dei consumi, ma fortunatamente è intervenuto Berlusconi e ci ha tranquillizzato: il calo è dovuto al fatto che Adriano è a dieta”.

SUDAFRICAL Alla scoperta del trash Africani maleducati! E non ci facciamo sempre riconoscere….

Non può essere il caldo, perché lì è pieno inverno. Forse è la prolungata astinenza… Paolo Condò, prima firma della Gazzetta dello Sport, ha strane visioni assistendo alla vittoria della Spagna sulla Germania. “La meravigliosa macchina da calcio di Del Bosque, capace di passarsi il pallone per ore e di entrare in area in centocinquanta maniere diverse – un Kamasutra delle occasioni da gol – mette in porta il sospirato 1-0 nel modo più vecchio del mondo, corner e colpo di testa”. Proprio vero, non ci sono più i maschi latini di una volta… L’Unità si risveglia dal torpore e seppure imbavagliata ci regala una notizia sensazionale: “Mogli in camera, premio per gli olandesi. Per tutta la giornata i calciatori possono ricevere mogli e fidanzate nelle stanze dell’albergo. Chi volesse comunque tenersi in esercizio fisico, ha fatto sapere la federazione olandese, potrà farlo utilizzando la palestra”. Affrettatevi, che rischiate di non trovare una cyclette libera…

MAI DIRE MONDIALI Gli articoli impossibili Se l’italiano è un’opinione…

Aggiornamento dalla Gazzetta dello Sport:

17 giugno, Spagna battuta. “Muchas Gracias Svizzera”.

23 giugno, Francia fuori. “Diego olè e Domenech tiè”.

4 luglio, Argentina eliminata dalla Germania. “Asfaltaten”

5 luglio, vigilia delle semifinali. “Top, flop & boom”.

8 luglio, dopo la semifinale Spagna-Germania: “Spagna sei guapa!”.

Ma un titolo in italiano no?

SUDAFRICA MON AMOUR Silvia rimembri ancora Quando l’inviato diventa poeta…

Lanfranco Pace de Il Foglio non si arrende. Chiederà alla Fifa di assegnare all’Argentina almeno la coppa della vincitrice morale. “Gli argentini hanno steccato la quinta partita, ma non per questo Maradona ha sbagliato: è sua la sola idea rivoluzionaria di questo Mondiale, pensare di poter fare a meno o quasi del centrocampo”. Strano che i colleghi non lo abbiano seguito. Comunque a Pace questo epilogo del Mondiale non piace. “L’Olanda ha vinto è andrà in finale. La cosa farà felici molti che vi vedranno un segno di maturità e autorevolezza. Da italico, tifoso e spettatore di un calcio cui hanno detto di tutto, mi sento di dire che questa Olanda fa bellamente cagare”. Grande, come Fantozzi e La Corazzata Potemkin.

TROMBETTA A CHI? Premio vuvuzela, the winner is… Dacci oggi la nostra pernacchia quotidiana, il migliore del giorno

La bella Shakira canterà anche nella cerimonia di chiusura. Michele Farina del Corriere della Sera l’ha intervistata. Ci rivela che “aveva lo smalto rosa delle unghie un po’ rovinato, si vede che non se la tira molto”. Però, forse, tira di qualcos’altro. Per dire queste cose…”Amo la vuvuzela: il rumore mi piace”. E “vorrei che il Mondiale non finisse. Facciamo un altro mese? Non ne ho mai abbastanza”. Del Mondiale?