Sembrava ricucita la frattura tra regioni e Governo sulla manovra economica, tanto che Bossi aveva annunciato: “E’ scoppiata la pace tra Tremonti e le Regioni”. Ma Errani ha frenato gli entusiasmi del leader del carroccio: “La pace arriverà nel momento in cui il governo si renderà disponibile a rivedere i tagli”.

A rompere la pace, ritrovata appena due giorni fa, il governatore lombardo Roberto Formigoni, che ha bollato l’emendamento Azzolini “una pezza peggiore del buco”. E’ poi intervenuto Vasco Errani, convocando d’urgenza per domani la conferenza delle regioni, e definendo l’emendamento “peggiorativo e del tutto  ingestibile”.