Incredibile! ci siamo detti, documentari su RAI 1! Qualcosa sta cambiando! Pieni di curiosità ed entusiasmo ci siamo messi alla ricerca di informazioni. Ci siamo imbattuti in questo comunicato:

Il Tg 1, con la sua redazione Speciali, e Rai Cinema rilanciano il documentario italiano. Il progetto nasce dall’esigenza comune di ridare visibilità e prestigio a un genere che sà guardare alla realtà e ai grandi temi di attualità senza dover rinunciare per questo alla qualità e a un linguaggio più specificamente cinematografico.
Tutti abbiamo nella memoria le grandi inchieste che alcuni autori del passato realizzarono per la Rai per raccontarci il nostro Paese. Quei documentari e quelle inchieste che ancora oggi sono un esempio di come si fa il documentario, di come si fa la televisione.
E’ con il pensiero rivolto a quell’esempio che è nata l’idea di mettere insieme le forze del Tg 1 e di Rai Cinema, ognuno con il proprio know how e con il proprio bagaglio di esperienze, per dare vita a un primo pacchetto di titoli da mandare in onda nello spazio dello Speciale Tg 1. Attenti a proporre un’offerta di prodotti di grande varietà, sia per i temi sia per gli autori, purché tutti nel segno della qualità. Giornalisti, registi giovani e autori affermati, insieme per raccontare le storie che ci riguardano.
Convinti che in una bella televisione lo spazio per il documentario c’è e deve esserci
.”

Giusto! questo TG1 lo avevamo veramente sottovalutato, ci siamo detti.

Nasce dunque per la prima volta una forma di collaborazione tra due strutture centrali della Rai, Tg 1 e Rai Cinema, il cui obiettivo è portare il documentario d’autore al grande pubblico televisivo. Collaborazioni come questa sono state spesso auspicate in passato. Ora finalmente ha trovato attuazione un’idea partita da Roberto Olla e Paola Delle Fratte, sviluppata assieme a Monica Maggioni […]

Poi abbiamo trovato i titoli. Questi:

L’ORO DI CUBA di Giuliano Montaldo
SOTTO IL CELIO AZZURRO di EdoardoWinspeare
TESSERE DI PACE IN MEDIO ORIENTE di
Luca Archibugi
SIAMO TUTTI VECCHI di Francesca Muci
WARD 54 di Monica Maggioni
PETROLIO di Roberto Olla
RITRATTO D’ARTISTA – due documentari di Vincenzo Mollica

Al di là del curioso caso di omonimia tra due dei registi e il Roberto Olla da cui è partita l’idea e la Monica Maggioni che l’ha sviluppata, chi avrebbe mai detto che Vincenzo Mollica fosse un tale gigante del documentario da meritarsi addirittura due titoli?
Confessiamo tutta la nostra ignoranza e ci rallegriamo che il documentario sieda finalmente alla destra del Minzo, come gli spetta.

Due cose però ce le chiediamo:
1 – Non si poteva proprio evitare questo leggero fetore di conflitto d’interessi per cui il selezionatore sceglie se stesso?
2 – Ma questo è veramente il meglio che RAI Cinema ha prodotto negli ultimi anni? A noi pare proprio di no. E a RAI Cinema? E a voi?

Per chi volesse approfondire:
http://www.rai.it/dl/docs/1277390481956documentario_tg_1_rc.pdf