Ecco l’editoriale in stile sovietico di Giovanni Toti,  direttore di Studio Aperto .
Così Berlsconi, messo all’angolo dalla sentenza Dell’Utri e dallo scandalo corruzione, scatena tutta la potenza di fuoco delle sue televisioni