L’ho scritto tre giorni fa e si è puntualmente avverato: il franco svizzero continua a salire (e l’euro a scendere). I soldi scappano. D’accordo, uno li ha guadagnati onestamente e non vuole farseli portar via dal governo Berlusconi. Però sarebbe bello che Berlusconi non fosse al governo e che i soldi restassero in Italia. E allora che facciamo? Finchè c’è il Banana, corriamo tutti a Chiasso a portare i nostri risparmi? Ma no.

Certo, la situazione potrebbe precipitare perchè con l’alto debito pubblico (e il basso debito provato) Tremonti, come segnala un lettore, potrebbe metterci le mani in tasca. Come? Con un prelevamento forzoso sui conti correnti e con una patrimoniale sugli immobili. Tanto possono dire che è stata l’Europa a imporlo (e che il debito pregresso l’hanno fatto i governi di centro-sinistra). Invece il governo Berlusconi ha aumentato il debito di oltre 200 miliardi di euro e il rapporto debito/Pil è al 116% (se pensiamo che l’Argentina quando è andata in default era al 120%, ecco, Buenos Aires non è molto lontana).