Tremonti taglia in cinque anni più di mille milioni di euro e riduce gli atenei sul lastrico . Poi chiama in aiuto i privati ai quali ne affida di fatto la gestione. E i precari sono sempre più a rischio. 

Articoli da Il Fatto Quotidiano n°32 del 29 ottobre 2009

Riforma Gelmini, largo ai privati puniti ricercatori e studenti di Francesco Bonazzi

L’Università privata di tutto: resta il business di Caterina Perniconi