Buonasera Ministro, le scrivo in merito alla sua frase sul "posto fisso". Per mia fortuna sono abbastanza vecchia da aver potuto accedere ad un lavoro con un contratto a tempo indeterminato. Sono ormai 30 anni che lavoro nella stessa azienda, ma il posto fisso non mi ha mai fatto pensare di potermi permettere di essere una fannullona o di riposarmi a casa presentando certificati medici.

Non vorrei sembrare sgarbata, ma la tristemente legge 30 è frutto del precedente Governo di centro-destra. Legge studiata dal Dott. Biagi che non intendeva certamente, se fosse riuscito a finire il lavoro iniziato, fare della flessibilità la precarietà a vita di tantissime persone. Di uomini e di donne che con la precarietà devono fare i conti per lunghi anni e fanno fatica a fare progetti e persino a credere nei sogni. La certezza del lavoro si traduce in certezza e tranquillità di vita. Io non so se tra voi Ministri avete figli e figlie "precari/e". Non credo.

Saluti Rosanna